1 APRILE | OK ROBOT - DOMINA DOMNA | FESTIVAL DELLA CULTURA AL FEMMINILE

Vai ai contenuti

Menu principale:

OK ROBOT di BEATRICE BARUFFINI |  ANTEPRIMA


TEATRO

Sabato 1 Aprile | ore 16,30




Ingresso a pagamento - Biglietto unico €6,00


  Per informazioni: www.teatrodonizetti.it
Biglietteria del TEATRO DONIZETTI: Piazza Cavour, 15 – Bergamo | +39 035.4160601 – 602 – 603
Apertura al pubblico: da Martedì a Sabato dalle 13,00 alle 20,00

Dai sei anni in su.

di Beatrice Baruffini
con Simone Evangelisti, Agnese Scotti
musiche originali Dario Andreoli
ideazione luci Emiliano Curà
assistente alla regia Virginia Canali
produzione Teatro delle Briciole

Ok Robot è il secondo capitolo della Trilogia disumana, un progetto di Beatrice Baruffini, che comprende tre creazioni, la prima sul passato (Era Ieri), la seconda sul presente, la terza sul futuro. Tre storie che hanno come protagonisti rispettivamente i dinosauri, i robot e gli alieni. Tre storie senza l’uomo, che possono essere definite “anti antropocentriche” e che raccontano di esseri “superiori o inferiori alla natura umana” (def. disumano).

(…) Noi ci dimentichiamo quanto siamo straordinari, ma i computer ce lo ricordano.

(…) E anche se sarà un momento storico, l’anno in cui i computer supereranno il test di Turing non segnerà la fine della storia. Anzi, la gara dell’anno successivo sarà molto più interessante, perché sarà quella in cui noi esseri umani, dopo un brutto ko, dovremmo rialzarci. Sarà l’anno in cui impareremo a essere amici, artisti, insegnanti, genitori, amanti migliori. L’anno del ritorno. E saremo più umani che mai.

(Brian Christian, scrittore e giornalista)


Il presente era delle macchine. Erano dappertutto.

Aiutavano gli esseri umani a ottenere risultati superiori a quelli che l’uomo avrebbe mai raggiunto da solo. Lo aiutavano ad essere più veloce, più forte, più preciso. E così, l’uomo era più felice.

Tra le macchine una più di ogni altra incarnava la perfezione: Ok Robot.

Dall’aspetto umano, dotato di un cervello positronico di ultima generazione, Ok Robot era il più evoluto della sua categoria. Difficilmente scienza e tecnica avrebbero raggiunto risultati migliori.

Il mondo si stava lentamente riempiendo di Ok Robot.

Tutto si muoveva perfettamente e quando non era così, le macchine difettose venivano fatte allontanare immediatamente.

Nel presente esisteva dunque un posto dove venivano buttate le cose che non funzionavano più come avrebbero dovuto. Un limbo, un purgatorio, un non luogo dei difettosi. Ed è proprio lì che due Ok Robot si incontrano, dopo essere stati allontanati, senza sapere perché, dal mondo perfetto che altrove continuava ad andare avanti meravigliosamente.

Ok Robot 1: Che strano… ma cosa ci è successo?
Ok Robot 2: Non lo so. Forse… Siamo morti.
Ok Robot 1: Gli Ok robot non possono morire. Siamo macchine e le macchine si aggiustano sempre.

Ok robot è reale e poetico. Scienza e fantascienza.
E’ un software, un’applicazione, una macchina. E’ un umanoide, un drone, un computer. E’ Alpha2 e Asimo. E’ tutti i robot di Isaac Asimov.
E’ ciò che siamo o ciò che diventeremo.
Forse è quello che non riusciremo mai a essere.
E’ meraviglioso.
E’ meraviglioso, se visto con i nostri occhi.

1
BEATRICE BARUFFINI
 
Si forma come attrice al Teatro delle Briciole di Parma. Nel 2012 firma la regia, con Agnese Scotti,  dello spettacolo Il Viaggio, ovvero una storia di due vecchi, ispirato a un racconto di Tonino Guerra, tradotto anche in lingua francese. Con lo spettacolo W (prova di resistenza) riceve la segnalazione dal Premio Scenario 2014. Nello stesso anno guida un gruppo di giovani alla loro prima esperienza teatrale, che porta alla creazione di All ways. Nell’estate 2014 inizia un percorso personale di ricerca con un gruppo di bambini dai 7 ai 10 anni, rivolta agli adulti. Speakers’ Corners | piccoli monologhi egocentrici e Tre dialoghi (tra bambini, un dio, la natura, la morte) hanno debuttato all’Insolito Festival di Parma. Nel febbraio 2016 presenta Era ieri, primo capitolo della Trilogia Disumana rivolta all’infanzia, che riguarda il passato e che ha come protagonisti i dinosauri. Ok Robot è il secondo capitolo, sul presente. Il terzo capitolo, sul futuro, riguarderà gli alieni.
 
Teatro Sociale | Via Bartolomeo Colleoni, 4 – 24129 Bergamo
 
Torna ai contenuti | Torna al menu